Il 20 maggio 2021 è stato approvato il testo del decreto Sostegni bis che ha, tra le altre cose, previsto un lauto finanziamento per azioni di mobilità sostenibile.

Tutte le azioni di mobilità sostenibile finanziate dal Decreto Sostegni Bis.

All’interno dell’articolo 51 (Disposizioni urgenti in materia di trasporto pubblico locale) troviamo uno stanziamento di 50 milioni di euro che servirà per finanziare iniziative di mobilità sostenibile, come car sharing, car pooling, bike pooling e bike sharing.

35 milioni andranno alle imprese e alle pubbliche amministrazioni a patto che predispongano un piano per gli spostamenti casa-lavoro di dipendenti attraverso la nomina di un mobility manager.

15 milioni di euro saranno destinati agli istituti scolastici che dovranno anche loro nominare un mobility manager per redigere un piano degli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli alunni attraverso iniziative di pedibus e di sharing.

tutte le azioni di mobilita-sostenibile del decreto sostegni bis

Il Testo del Decreto Sostegni Bis relativo a tutte le azioni di mobilità sostenibile finanziate.

“Al fine di consentire una più efficace distribuzione degli utenti del trasporto pubblico di linea, nonché di realizzare un più idoneo raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività economiche, lavorative e didattiche e gli orari dei servizi di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano, tenuto conto delle misure di contenimento individuate con i provvedimenti di cui all’articolo 2 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, è istituito presso il Ministero delle infrastrutture e la mobilità sostenibili un fondo con una dotazione di euro 50 milioni per l’anno 2021.”

“Nel limite di 35 milioni di euro, di contributi in favore delle imprese e delle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 229, comma 4, del decreto – legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, che provvedano, previa nomina del mobility manager di cui al citato articolo 229, a predisporre, entro il 31 agosto 2021, un piano degli spostamenti casa-lavoro del proprio personale che possa contribuire alla realizzazione delle finalità di cui al presente comma; tali contributi sono destinati al finanziamento, nei limiti delle risorse disponibili, di iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bike-sharing, in coerenza con le previsioni dei piani degli spostamenti casa – lavoro adottati entro il termine del 31 agosto 2021.”

Per i trasporti casa – scuola finanziamenti per pedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bikesharing.

“Nel limite di 15 milioni di euro, di contributi in favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado che provvedano, previa nomina del mobility manager scolastico di cui all’articolo 5, comma 6, della legge 28 dicembre 2015, n. 221, a predisporre, entro il 31 agosto 2021, un piano degli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli alunni, che possa contribuire alla realizzazione delle finalità di cui al presente comma; tali contributi sono destinati al finanziamento, nei limiti delle risorse disponibili, di iniziative di mobilità sostenibile, incluse iniziative di pedibus, di car-pooling, di car-sharing, di bike-pooling e di bikesharing, in coerenza con le previsioni dei piani degli spostamenti casa – scuola – casa adottati entro il termine del 31 agosto 2021.”