Hai avuto l’incarico da Mobility Manager  o hai letto dell’obbligo per la tua azienda di adottare un PSCL e vuoi sapere quali sono le linee guida per la redazione dei Piani Spostamenti Casa Lavoro?

Se la risposta è affermativa, non preoccuparti, ti aiuteremo noi: sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con questo articolo, faremo chiarezza sul Piano Spostamenti Casa-Lavoro e ti forniremo tutte le informazioni necessarie.

Linee guida per la redazione dei Piani Spostamenti Casa Lavoro

Quali sono le linee guida per la redazione dei Piano spostamenti casa-lavoro (PSCL)?

Prima di rispondere a questa domanda è opportuno ricordare cosa è il PSCL.

Il Piano degli spostamenti casa-lavoro è quel documento che il Mobility Manager è obbligato a redigere, ogni anno, e che consente di pianificare gli spostamenti sistematici casa-lavoro del personale.

Il PSCL, come recita l’art.3 del decreto MIMS e MTE, è “finalizzato alla riduzione del traffico veicolare privato, individua le misure utili a orientare gli spostamenti casa – lavoro del personale dipendente verso forme di mobilità sostenibile alternative all’uso individuale del veicolo privato a motore, sulla base dell’analisi degli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti, delle loro eisgenze di mobilità e dello stato dell’offerta di trasposto presente nel teritorio interessato.”

Sono obbligate ad adottare il PSCL, entro il 31 dicembre di ogni anno, tutte le imprese e le pubbliche amministrazioni con singole unità locali con più di 100 dipendenti ubicate in un capoluogo di regione, in una città metropolitana, in un capoluogo di provincia ovvero in un comune con oltre 50.000 abitanti, con il supporto professionale del Mobility Manager.

Per soddisfare il requisito dei 100 dipendenti per unità, il decreto specifica che bisogna prendere in considerazione il proprio personale dipendente e quello di altre imprese e PA che operano stabilmente presso la medesima unità locale, in virtù di contratti di appalto di servizi o altre forme come ad esempio il distacco, comando o altro.

Il decreto, per rispondere alla domanda, fa riferimento ad un successivo decreto attuativo che verrà adottato entro 90 giorni dalla pubblicazione e che definirà le Linee guida per la redazione dei Piani Spostamenti Casa Lavoro.

Se vuoi essere aggiornato sulle novità del mobility management o ricevere assistenza per la redazione del Piano Spostamenti Casa-lavoro, clicca qui e entra in contatto con noi.