Cosa prevedono le linee guida piani spostamenti casa lavoro?

Le nuove linee guida per la redazione dei piani spostamenti casa lavoro descrivono in maniera schematica le attività di redazione del PSCL.

Quali sono i contenuti delle linee guida per la redazione dei piani spostamenti casa lavoro?

Le linee guida, nella prima parte descrivono il contesto di riferimento; una disamina degli ultimi decreti sul mobility management.

Poi passa a descrivere gli obiettivi del PSCL.

“Il PSCL è finalizzato alla riduzione del traffico veicolare privato ed individua le misure utili a
orientare gli spostamenti casa-lavoro del personale dipendente verso forme di mobilità sostenibile
alternative all’uso individuale del veicolo privato a motore, sulla base dell’analisi degli spostamenti
casa-lavoro dei dipendenti, delle loro esigenze di mobilità e dello stato dell’offerta di trasporto
presente nel territorio interessato.
Il PSCL definisce, altresì, i benefici conseguibili con l’attuazione delle misure in esso previste,
valutando i vantaggi sia per i dipendenti coinvolti, in termini di tempi di spostamento, costi di
trasporto e comfort di trasporto, sia per l’impresa o la pubblica amministrazione che lo adotta, in
termini economici e di produttività, nonché per la collettività, in termini ambientali, sociali ed
economici.”

Le linee guida per la redazione e l’implementazione dei Piani degli Spostamenti Casa-Lavoro si compongono di una parte informativa e di analisi degli spostamenti casa-
lavoro ed una parte progettuale contenente le possibili misure da adottare e i benefici conseguibili.

Parte informativa e di analisi degli spostamenti casa-lavoro.

La parte informativa e di analisi del PSCL deve contenere:

  • Analisi delle condizioni strutturali aziendali e dell’offerta di trasporto;
  • Analisi degli spostamenti casa-lavoro.

 I contenuti minimi di un PSCL sono indicati nell’allegato 1, chiamato “Indice tipo di un PSCL“, mentre l’allegato 2 riporta una scheda informativa con l’indicazione dei contenuti minimi necessari da
rilevare al fine di conoscere le condizioni strutturali dell’azienda e analizzare l’offerta di trasporto a
servizio dell’azienda stessa.

Parte progettuale contenente le possibili misure da adottare e i benefici conseguibili.

La parte progettuale del PSCL deve contenere:

Le misure da proporre nell’ambito del PSCL devono scaturire dall’incrocio tra la domanda di
trasporto analizzata attraverso il questionario ai dipendenti e l’offerta di servizi aziendali e pubblici,
tenendo opportunamente in conto la propensione al cambiamento dichiarata dai dipendenti, nonché
le risorse aziendali disponibili.

Questa fase si distingue in:

  • progettazione delle misure da implementare e
  • calcolo dei benefici conseguibili.

Le misure che possono essere individuate in un PSCL sono aggregate per assi di intervento/strategie:

  1. Disincentivare l’uso individuale dell’auto privata
  2. Favorire l’uso del trasporto pubblico
  3. Favorire la mobilità ciclistica e/o la micromobilità
  4. Ridurre la domanda di mobilità
  5. Ulteriori misure

Nell’ambito del PSCL è necessario evidenziare i benefici conseguibili, che possono essere esemplificati in benefici per:

  • dipendenti
  • l’azienda
  • la collettività

Programma di implementazione.

In base al budget economico messo a disposizione dall’azienda e in considerazione dei tempi di
realizzazione delle misure previste è necessario individuare un programma di implementazione del
PSCL, definendo puntualmente per ogni misura da realizzare la priorità, la relativa tempistica e le
risorse necessarie. Tale programma deve riguardare le misure implementabili nell’anno di
riferimento e, ove necessario, anche quelle estese agli anni successivi.

Adozione del PSCL, comunicazione del PSCL ai dipendenti e monitoraggio.

Le linee guida infine descrivono la procedura di:

  • adozione del PSCL;
  • comunicazione del PSCL ai dipendenti;
  • monitoraggio del PSCL.

Se vuoi essere aggiornato sulle novità del mobility management o ricevere assistenza per la redazione del Piano Spostamenti Casa-lavoroclicca qui e entra in contatto con noi.

Scarica qui le Linee guida per la redazione dei Piani Spostamenti Casa Lavoro.